Breaking News

Guida agli investimenti e idee business. Investire e' facile se sai come farlo!

Lavoro in Proprio: Puntate su Risparmio di Tempo e Risorse Umane

Quando chiedo ad un imprenditore perchè non prova a fare questo o quell'altro, il 99% delle risposte che ottengo rientrano in due affermazioni tipiche: "Non ho tempo" oppure "Non ho persone".

Tempo e Risorse Umane, sono quindi i due fattori presenti sempre in quantità insufficienti. Le risorse umane, inoltre, sono anche particolarmente costose in Italia per via delle alte tassazioni e degli oneri sociali non proprio leggeri.

Puntare sul risparmio di tempo o sulla efficienza lavorativa, sono due ottimi spunti per mettersi in proprio e guadagnare senza grossi investimenti.

La maggior parte delle PMI italiane, pari al 75% del PIL italiano, sono nate e gestite da ex operai, ex impiegati o ex qualcos'altro.

La maggior parte di loro, quindi, ha una formazione business oriented generalmente molto bassa.o prettamente scolastica.

Concetti come il marketing, l'efficienza lavorativa, office automation, Informatica e Internet sono argomenti sconosciuti dalle aziende che, ignorando molti altri concetti, finiscono con il generare perdite di ore lavorative, creando quindi mancanza di tempo e scarsità di risorse umane.

Spesso, gli stessi dipendenti che lavorano in un'azienda, conoscono almeno 10 modi per produrre di più lavorando meglio o addirittura di meno: purtroppo manca una filosofia aziendale alla base di tutto, e il dialogo dal basso verso l'altro per timore o altri motivi è quasi sempre inesistente.

Vi racconto alcuni aneddoti a titolo esemplificativo che mi sono capitati di persona.

1) Quando a 17 anni lavoravo part time in uno studio commercialista, creai tramite Excel e Word, un semplicissimo sistema per poter riportare automaticamente gli elaborati in excel dei bilanci, all'interno dei documenti e poterne gestire, sempre in automatico, la modifca e il relativo aggiornamento.

Sfruttando le semplici regole della Stampa a unione di Word, ero in grado di generare in pochi secondi, oltre 50 bilanci pro forma, da perfezionare poi caso per caso.

Può sembrare una cosa stupida, ma tradotta in lavoro lo studio aveva risparmiato in media 3 ore a bilancio; considerando i 50 bilanci in portafoglio, 150 ore risparmiate, praticamente 1 mese di lavoro di un dipendente.

2) Diverse impiegate di mia conoscenza, usano la calcolatrice anche quando lavorano con Excel. Può sembrare una cosa stupida o ironica, ma probabilmente è dovuto alla scarsa conoscenza che hanno di quell'applicativo. Pensate a quante cose potrebbero fare meglio e in meno tempo se semplicemente investissero 4 ore per apprendere le funzionalità di base.

3) A 16 anni lavoravo in un magazzino dove veniva gestito lo stoccaggio di componenti metalliche. Il mio compito era molto semplice: contare ogni giorno i pezzi negli scaffali, misurare i diametri dei vari pezzi e via cosi, ogni giorno per tutta l'estate.

Già nella prima settimana di lavoro, mi resi conto di quali fossero i problemi di quel sistema in quanto spesso i pezzi più richiesti o utilizzati erano disposti in scaffali lontani o difficili da aggiungere.

Non c'era etichette nei prodotti, quindi era necessario ogni volta procedere a misurazione con il calibro, per capire quale pezzo prendere.

E non solo. Un semplice scanner con sistema di bar code, avrebbe potuto limitare il conteggio dell'inventario da necessità quotidiana, ad evento sporadico, magari 1 volta al mese o al trimestre.

Per la gestione della minuteria, che mi comportava perdite di tempo immense, sarebbe bastata uan bilancia per avere il conteggio esatto dei pezzi con margini di errore minimo, visto che tutti i pezzi sono realizzati in serie (quante viti e bulloni mi è toccato contare, seprare e misurare!!! )

4) In un ufficio tecnico dove ho lavorato un'estate, il mio Pc si accendeva in circa 5 minuti e spesso il tempo di attesa tra un programma e l'altro era di altrettanti minuti. Probabilmente, su 8 ore, 3 di queste erano impiegate dal mio computer per accendersi o spegnersi. Purtroppo per questa azienda, il mio non era l'unico Pc malandato.

Se facessi un semplice colloquio a tutti i miei clienti, credo che in poco tempo potrai trovare decine o centinaia di "mal costume" che in qualche modo fanno perdere tempo e denaro.

Come dovrebbe essere gestito il tempo in azienda in questa immagine

Ecco un check up utile per tutti :

1) Attrezzature informatiche: un computer in ordine e con la dovuta manutenzione software, è in grado di funzionare meglio e soprattutto disporre di una vita utile decisamente superiore. Tuttavia, la rapida obsolescenza suggeriscono di rinnovare il proprio parco macchine ogni 3 anni. Acquistare un computer è una scelta più complicata di quello che appare: si può spendere meno e spendere meglio, avendo attrezzature consone al proprio lavoro.

Se un impiegato utilizza per lo più applicativi Office, una scheda grafica potente è un costo inutile; meglio ridurre la componente grafica e magari spendere di più su Ram e processore.

2) Processi di lavoro: Analizzate un qualunque processo lavorativo, secondo la logica del turco meccanico, ovvero dividere un compito in tanti sottocompiti semplici. Probabilmente una o più azioni potete farla eseguire da un software o esternalizzare il compito .

3) Risparmio telefonico: Può sembrare assurdo ma 3 aziende su 4 utilizzano una tariffa telefonica poco adatta alle reali esigenze. Molte volte, aggiungere un cellulare aziendale può letteralmente abbattere la bolletta telefonica, cosi come utilizzare per esempio un servizio Voip

4) Risparmio energetico: Oggi è un problema molto sentito, ma poche aziende hanno in programma qualche azione per ridurre il consumo e lo spreco di energia.

Ora Tocca a te!

Butta giù una lista di 10 cose che ti fanno perdete tempo e trova il modo di risolverle. Dentro quella lista, si nascondono idee di business interessanti !!!